Andrea Gentile confermato Presidente di Assologistica fino al 2020

Andrea Gentile confermato Presidente di Assologistica fino al 2020

Vota questo articolo
(0 Voti)

Andrea Gentile, Direttore Generale di Docks Cereali (Gruppo PIR), è stato confermato Presidente di Assologistica, l’associazione nazionale degli operatori di logistica in conto terzi, per il biennio 2019-2020.

Nell’ambito del suo secondo mandato, Gentile verrà affiancato ai vertici associativi dai Vice Presidenti Sebastiano Grasso (Sogemar), Massimiliano Montalti (Montalti Worldwide Moving), Umberto Ruggerone (FNM) e Renzo Sartori (Number1). Dopo la conferma ufficiale a Presidente, Andrea Gentile ha dichiarato: “Sappiamo tutti che ci aspettano sfide molto importanti e gli anni a venire saranno cruciali per il nostro settore, che però, fortunatamente, negli ultimi tempi, sta avendo la considerazione che si merita e a più livelli (a cominciare dal mondo confindustriale), fatto questo piuttosto inedito, dopo anni in cui faticavamo a spiegare il ruolo e l’importanza strategica del nostro lavoro, specie in un Paese la cui economia vive in buona parte di esportazioni e che non sempre ha saputo mettere a frutto le competenze che noi operatori logistici mettevamo in campo”.

Negli ultimi anni, Assologistica è cresciuta in visibilità ed è sempre più presente anche a livello istituzionale, essendo i suoi rappresentanti spesso convocati da Tavoli, Istituzioni, Centri di ricerca e Realtà istituzionali. Oltre ai numerosi incontri con esponenti parlamentari e di governo per illustrare la posizione di Assologistica sulla tutela del diritto d’impresa e sulla sicurezza dei lavoratori, l’associazione ha tenuto un’audizione in Commissione Trasporti della Camera, in occasione della quale ha anche esposto il tema dell’inserimento nel codice civile del contratto di servizi logistici.

Gentile ha aggiunto: “L’operatore di servizi logistici, ancora oggi, non può contare su tutele normative che, al contrario, sono previste per altri soggetti che svolgono alcune fasi dell’attività logistica, come, per esempio, gli autotrasportatori. Il tema dell’inserimento nel codice civile del contratto di servizi logistici è uno dei punti del mio programma, assieme a quello relativo alla revisione della normativa sui Magazzini Generali. Il ruolo di queste ultime realtà è fonte di sicurezza e tranquillità tanto per l’erario quanto per gli utilizzatori, in quanto i Magazzini Generali assolvono non solo a semplici funzioni di deposito, ma anche a quelle di custodia fiduciaria per i crediti sulle merci. Siamo impegnati, da qualche tempo, con il ministero dello Sviluppo economico per aggiornare una normativa davvero obsoleta, che fa riferimento a un regio decreto del 1927. Al Mise abbiamo chiesto di creare un’apposita commissione su questo fronte”.

Slide background

PUBLISHING

4.0

MEDIA

experience