Allnet.Italia lancia nuovi sistemi avanzati per il controllo accessi anche in ambienti retail e business

Allnet.Italia lancia nuovi sistemi avanzati per il controllo accessi anche in ambienti retail e business

Vota questo articolo
(0 Voti)

Dall’ultimo rapporto ANIE, emerge come, nel 2017, il comparto Sicurezza e Automazione edifici abbia registrato un aumento sostenuto in termini di fatturato: +7,2% a valori correnti e +5,1% totale rispetto al 2016.

Si tratta di un ambito in costante crescita, trainato, soprattutto, dal segmento della Videosorveglianza, la quale beneficia dei fenomeni di upgrading tecnologico e che, nel 2017, ha riportato una variazione annua pari a +14,8%, seguito dall’Antincendio con il +2,8%, dal Controllo Accessi con il +2,1% e dal Building Automation con il +1,6%. Le aspettative sull’evoluzione italiana del settore si confermano positive anche per il 2018, grazie al ruolo centrale svolto dalla rivoluzione tecnologica in atto.

Emiliano Papadopoulos CEO AllnetItalia

Emiliano Papadopoulos, CEO di Allnet.Italia, dichiara: “L’integrazione di applicazioni di Security & Safety rappresentano la risposta più efficace al bisogno, sempre più sentito, degli individui di sentirsi al sicuro, a casa come nei luoghi di transito o di lavoro. Diviene dunque indispensabile, in aree caratterizzate da un’elevata affluenza di persone, come negozi, aziende, uffici, scuole, banche e negozi, adottare dei sistemi che permettano di controllare gli accessi, al fine di assicurare sempre alti livelli di protezione. Allnet.Italia, grazie agli importanti accordi siglati con partner tecnologici d’eccellenza, tra i quali, possiamo citare 2N, ISEO Serrature, Sofia Locks e Dahua Technology, è in grado di offrire soluzioni per il controllo accessi, tra i più evoluti disponibili sul mercato”.

I dispositivi di 2N, azienda specializzata nella produzione di prodotti nel campo della sicurezza fisica e basati su standard IP, consentono di soddisfare pienamente le esigenze degli impianti digitali di nuova generazione che, a differenza di quelli analogici tradizionali, sono altamente versatili, scalabili e assicurano maggiori vantaggi in termini di facilità e costi di installazione. Nello specifico, sono i videocitofoni VoIP 2N, grazie alla loro modularità e connettività LAN ed LTE, a offrire la possibilità di combinare le funzionalità di chiamata, tipiche della videocitofonia, con quelle di videosorveglianza e controllo accessi dando vita ad un unico impianto per la sicurezza a 360 gradi.

Tali apparati possono essere integrati con diverse tecnologie, anche mixate tra loro, per l’accesso all’edificio: attraverso la digitazione di un codice sulla tastiera touch, avvicinando un badge di prossimità, utilizzando il proprio cellulare con un’App dedicata, tramite NFC, con Bluetooth oppure, per aree ad accesso altamente riservato, tramite fingerprint. Inoltre, il supporto di protocolli e metodi di comunicazione standard SIP, ONVIF, Viegand, HTTP API, assicura la massima interoperabilità anche con i sistemi di videosorveglianza, controllo accessi, antintrusione e di building automation di terze parti.

In più, le soluzioni targate Dahua Technology permettono di offrire una vasta varietà di prodotti che vanno dai classici sistemi di videosorveglianza fino alle soluzioni di sicurezza più complesse: dall’HDCVI ai trasporti intelligenti, passando per il controllo accessi, il rilevamento termico, la videocitofonia e altro ancora. Papadopoulos sottolinea: “La nostra volontà, in qualità di distributore ad alto valore aggiunto, è quella di assicurare ai nostri clienti la possibilità di disporre sempre della migliore tecnologia presente sul mercato, per rispondere con successo a qualsiasi tipo di esigenza di sicurezza fisica. A loro lasciamo l’abilità o l’arte di combinare i vari elementi, anche di diverse marche, in un’unica proposta integrata altamente performante”.

Slide background

PUBLISHING

4.0

MEDIA

experience