Valeria Santoro di Stocard: il mobile wallet che fidelizza il cliente

Valeria Santoro di Stocard: il mobile wallet che fidelizza il cliente

Vota questo articolo
(0 Voti)

Stocard è l’App realizzata dall’omonima società tedesca con sede a Mannheim: disponibile sia su Google Play Store che su iTunes, consente agli utenti di disporre di tutte le carte fedeltà sul proprio smartphone.

Di recente, Stocard è stata premiata in occasione dell’evento “Prodotto dell’Anno”. Ne abbiamo parliamo con Valeria Santoro, Country Manager di Stocard.

Qual è il punto di forza di Stocard?

Siamo, oggi, il mobile wallet numero 1 al mondo perché abbiamo trasformato uno dei concetti storici del retail, la fidelizzazione. Grazie a Stocard, la fidelizzazione del cliente non è più relegata alla carta fedeltà, che immancabilmente lasciamo a casa, ma è sempre con noi grazie al cellulare.

Come funziona l’App Stocard?

Stocard è un’applicazione che ha come obiettivo quello di sostituire il portafoglio fisico che ognuno di noi porta in tasca o nella borsa grazie a una semplice funzione di scansione che consente agli utenti di scannerizzare ogni carta fedeltà e di aggiungerla all’App in formato digitale.

Come sta andando la diffusione di Stocard nel mercato italiano?

Devo dire che quando ho annunciato l’apertura del mercato italiano, ufficializzando la mia nomina come Country Manager, ho ricevuto moltissimi messaggi sia da professionisti delle grandi aziende e sia dal mondo delle start-up. Ammetto che Stocard era già molto nota, ma mai mi sarei aspettata di raggiungere più di 3 milioni di utenti attivi in meno di due anni. É stata senza dubbio una sfida, ma è una soddisfazione enorme e che ripaga il tanto lavoro accorgermi quanto Stocard venga utilizzata quotidianamente dalle persone più diverse, tutte accomunate dall’essere dei consumatori, e come ne sono soddisfatte quando ne parlano.

Che ruolo attribuite all’innovazione?

Per noi, l’innovazione del prodotto è alla base dell’azienda. Stocard nasce dall’innovazione applicata alle carte fedeltà. Non siamo solo noi e i consumatori a riconoscerci come innovatori, ma anche chi di innovazione se ne intende più di chiunque altro. Un anno fa, infatti, abbiamo ricevuto un round di finanziamenti da parte di Rocketship.vc: un fondo della Silicon Valley che è stato uno dei primi finanziatori di Facebook. Questo round ha avuto una forte rilevanza perché abbiamo, ora, al nostro fianco dei professionisti che hanno lavorato per Amazon e Walmart proprio per quanto riguarda l’innovazione, applicata ai pagamenti. Inoltre, siamo stati appena nominati da Google “Android Excellence” nel mondo.

Siete stati premiati in occasione dell’edizione 2018 di “Prodotto dell’Anno”…

Quando ho appreso la notizia, sono stata felicissima del riconoscimento che abbiamo ricevuto dai consumatori italiani. “Prodotto dell’Anno” è una ricerca di mercato condotta da IRI, un vero termometro che misura il gradimento dei consumatori. Questo premio è un grandissimo onore per Stocard e per me, in quanto Country Manager, e una conferma del successo che stiamo avendo, costruito lavorando a testa bassa tenendo sempre presente la nostra priorità: la persona. E, quindi, ringrazio tutte le persone che ci hanno votato e che accompagniamo durante la spesa in negozio. Voi siete la nostra ispirazione, il nostro successo. Questo premio è per voi.

Slide background

PUBLISHING

4.0

MEDIA

experience