Nei suoi 750 store europei, Celio introduce l’RFID di Nedap

Nei suoi 750 store europei, Celio introduce l’RFID di Nedap In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

Nedap, società specializzata in soluzioni per la prevenzione delle differenze inventariali e per la gestione degli stock, ha annunciato che il brand Celio ha scelto il software Nedap !D Cloud per introdurre la tecnologia RFID nei propri 750 store europei.

Nel dettaglio, la suite software !D Cloud è una soluzione SaaS  (Software-as-a-Service), sviluppata da Nedap ai fini dell’applicazione dell’RFID nel retail, offre ai retailer la possibilità sia di implementare la tecnologia RFID in tempi brevi e sia di raggiungere oltre il 98% di accuratezza dell’inventario. Per un operatore del retail, la visibilità in real time dei livelli delle scorte e dell’esatta posizione di ogni articolo è una peculiarità fondamentale per poter diventare realtà omnicanale e sviluppare soluzioni di acquisto come la “click & collect” per ordinare on line e ritirare presso il punto vendita.

Come primo intervento, Celio si concentra sull’aumento dell’accuratezza delle giacenze negli store, sfruttando la tecnologia RFID per la ricezione delle merci e il conteggio settimanale dell’inventario nei punti vendita stessi: per fare ciò, l’insegna si è affidata al software !D Cloud in combinazione con i lettori RFID portatili targati Zebra Technologies per trasmettere dati precisi sulle giacenze al suo sistema SAP ERP. Inoltre, il punto vendita è integrato con !D Cloud in modo da monitorare sia le vendite che i resi e utilizza l’RFID per la sorveglianza elettronica degli articoli, un’attività fondamentale per prevenire le differenze inventariali e consentire la piena visibilità di ogni articolo presso lo store.

David Teboul, Senior Vice President Global Retail di Celio, sottolinea: “Siamo una società retail multinazionale, multisourcing e multicanale, il che significa che ogni cambiamento nel mercato ha un effetto amplificato. L’evoluzione verso un vero sistema retail omnicanale è davvero entusiasmante, ma significa anche dover fare un salto di qualità per migliorare l’accuratezza delle scorte e dare informazioni dettagliate ai punti vendita. !D Cloud ci consente di offrire una migliore shopping experience: infatti, entro la fine del 2018, i nostri clienti potranno decidere quando, dove e come vogliono comprare un prodotto del nostro brand e riceverlo con la stessa qualità del servizio”.

Inoltre, Teboul aggiunge: “Volevamo una soluzione che, oltre ad apportare i già conosciuti benefici della tecnologia RFID, fosse anche di facile utilizzo e il riscontro che stiamo ricevendo dai punti vendita è molto positivo. Il livello di accettazione e la soddisfazione del nostro personale nei punti vendita sono molto alti, perché la soluzione li aiuta a garantire un servizio migliore”.

Slide background

PUBLISHING

4.0

MEDIA

experience