Soluzioni per il punto vendita sempre più verso l’innovazione

Soluzioni per il punto vendita sempre più verso l’innovazione

Vota questo articolo
(3 Voti)

Il settore delle soluzioni e delle attrezzature per il punto vendita sta vivendo una fase di intensa vivacità: protagonista assoluta è la digital transformation in atto che, al tempo stesso, impone e stimola innovazione a supporto del retail.

Sia le società specializzate nel settore e sia i retailer sono sempre più impegnati, rispettivamente, nel proporre innovazioni e nel dotarsi di nuove soluzioni che siano non soltanto in grado di offrire significativi vantaggi di tipo competitivo, ma anche capaci di aggiungere ulteriore valore alla shopping experience dei consumatori.

PLURALITÀ DI FORMAT E DI SOLUZIONI

Luca Masiero Direttore Vendite Italia di Arneg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Arneg, società specializzata in progettazione, produzione e installazione di attrezzature complete per il retail, lo scenario è visto in continua evoluzione: “Non esiste un format standard”, dichiara Luca Masiero, Direttore Vendite Italia di Arneg, “lo stesso cliente a distanza di uno/due anni ci chiede attrezzature diverse perché ha sviluppato nuove idee o per rispondere alle necessità di mercato”. Masiero sottolinea: “La tendenza prevalente è quella di ridurre le dimensione dei negozi, gli iper sono in fortissima difficoltà, i negozi di piccole dimensioni posizionati nei centri storici sono ricercatissimi, vanno molto bene, offrono un’ampia varietà di prodotti da consumarsi in loco e servizi innovativi. Non dimentichiamo, poi, l’e-commerce, dato che non esiste catena della GDO e della DO che non offra tale metodologia di acquisto”. Per Arneg, l’ultimo anno è stato molto intenso: l’azienda ha portato avanti lo sviluppo dei prodotti presentati a Euroshop 2017. In particolare, sono state due le proposte presentate in fiera, oggetto di brevetto, che hanno riscosso un enorme successo: il sistema Arneg Air System che garantisce un risparmio del 37% di consumi energetici rispetto a un murale chiuso e Daytona, un modello di banco unico sul mercato. La particolarità di Daytona è rappresentata dal suo essere, al tempo stesso, sia un’isola che un semi-verticale ed è quindi in grado di presentare i prodotti sia sulla vasca superiore, tipica dell’isola, che sui ripiani espositivi verticali, caratteristici del murale. “Di rilievo è anche il sistema Arneg BEMS Supervisor (Building Energy Management System)”, aggiunge Masiero, “tecnologia straordinaria per la gestione energetica del negozio, in grado di gestire e monitorare non solo le attrezzature refrigeranti, ma tutti i consumi del punto vendita”. Si tratta, dunque, di un notevole passo in avanti nella gestione intelligente e nel data-driven del punto vendita. L’offerta Arneg è così strutturata: per quanto riguarda i banchi frigoriferi, ottima visibilità della merce esposta, minimi spazi di occupazione al suolo, personalizzazione estrema dei prodotti ed energy saving, mentre, in merito agli impianti, efficienza ed ecosostenibilità, grazie alla tecnologia basata su soluzioni a CO2 e ai sistemi trascrittici per grandi e piccole superfici. Cosa chiedono i retailer? “In questi anni, i risultati economici della GDO non sono stati entusiasmanti, ma in forte diminuzione. Questo ha avuto e ha tuttora un forte impatto nella scelta delle attrezzature richieste: prezzi contenuti, contenimento dei costi di energia e di manutenzione”.

PAGAMENTI RAPIDI, SICURI E CON OGNI MODALITÀ

Claudio Carli Marketing Manager di Ingenico Italia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per Claudio Carli, Marketing Manager di Ingenico Italia, società operante nella progettazione e nello sviluppo di terminali e di soluzioni di pagamento elettronico, l’attenzione al miglioramento della customer experience spinge sempre più i retailer alla ricerca di nuove soluzioni che migliorino il rapporto con il cliente grazie a un mix integrato ed efficace di soluzioni e iniziative. “Ingenico è pronta a sostenere i propri clienti retail (e anche i merchant più piccoli) offrendo soluzioni di pagamento nuove e integrate ai chek-out”, dichiara Carli e aggiunge “Attraverso i sistemi di Ingenico, è possibile accettare ogni metodo di pagamento elettronico, compresi i nuovi wallet su smartphone, i sistemi basati su qrcode, i pagamenti Person-to-Merchant, ma non solo: è possibile anche erogare molteplici servizi che danno valore aggiunto al business di quei merchant che sapranno proporli e mostrarsi, quindi, come innovativi sul mercato”. Di recente, Ingenico ha lanciato sul mercato la nuova piattaforma AXIUM che rappresenta un nuovo modo di fare business in negozio, agevolando l’integrazione dei pagamenti elettronici con i servizi digitali: si tratta di un ecosistema nuovo ed evoluto, che integra l’ambiente sicuro Ingenico Telium TETRA con dispositivi e applicazioni “aperte” e basate sul sistema operativo Android. Sul versante dei vantaggi sia ai merchant che a banche/acquirers, di particolare rilevanza è la possibilità di incrementare il numero dei servizi offerti al punto cassa, migliorando la fidelizzazione dei clienti e assicurando anche una gestione tecnica della rete più efficiente. Inoltre, la nuova soluzione AXIUM consente di proiettare i negozi verso la convergenza tra il mondo fisico dei pagamenti in-store e digitale (per esempio, accessi on line, servizi da remoto, ecc.), offrendo un’opportunità di “omnicanalità” anche ai merchant più piccoli. La piattaforma AXIUM si basa su due assiomi principali: la sicurezza dei pagamenti (i dati delle carte, i PIN personali, l’identità del cliente) che viene sempre e comunque garantita dalle certificazioni internazionali (PCI) e la libertà offerta a chi sviluppa applicazioni per il business del merchant di utilizzare una piattaforma interamente aperta, limitandosi solo a dover seguire alcune regole rigide quanto viene richiesto un pagamento. “In questo scenario”, sottolinea Carli, “il nuovo dispositivo Ingenico AXIUM può veramente diventare un efficace compagno di lavoro per il retailer, dal momento che gli consente di eseguire proprio le applicazioni che gli servono, con la tranquillità che, quando necessari, i dati bancari dei clienti siano sempre trattati in modo sicuro e riservato”. Per il manager di Ingenico, oggi, i retailer chiedono “sia molteplici punti di accettazione dei pagamenti e sia l’accettazione di tutti i sistemi di pagamento in essere, per non rischiare di perdere una vendita, perché non si può accettare un metodo di pagamento diverso”. Ingenico risponde a queste richieste attraverso una serie di terminali di pagamento che possono essere utilizzati in ogni situazione in cui si può completare una vendita (al punto cassa, in mobilità all’interno del negozio, a domicilio, in postazioni outdoor, in sistemi self-service). Inoltre, Ingenico consente di utilizzare applicazioni di pagamento capaci di gestire ogni tipologia di carta di credito, di debito, siano esse a chip o contactless, tutti i nuovi sistemi basati su smartphone (ApplePay, Alipay, WeChat), i nuovi metodi di pagamento tra wallet “P2P” e, in futuro, anche gli Instant Payment per dare mandato di addebitare il conto bancario direttamente al punto cassa.

CREARE VALORE PER IL RETAILER

Marco Depaoli Country Manager Italy di Gunnebo

Gunnebo Italia, la filiale Italiana del Gruppo multinazionale svedese, è specializzata nella progettazione, vendita, installazione e manutenzione di soluzioni di sicurezza e di gestione del denaro personalizzate utilizzando tecnologie innovative. Gunnebo Italia si propone sul mercato con quattro soluzioni tecnologiche per il punto vendita: cash management, casseforti, varchi, impianti antiintrusione, TVCC, controllo accessi e rivelazione incendio. Il cash management è il business con più alto tasso di crescita. Marco Depaoli, Country Manager Italy di Gunnebo, illustra le soluzioni lanciate di recente da Gunnebo: “Le soluzioni sono quelle di cash management. L’ampiezza del nostro portafoglio è tale da soddisfare qualsiasi tipo di format del punto vendita. La soluzione SafePay è quella più innovativa e completa che vede gli apparati installati sia nel punto cassa e sia nel back-office, realizzando la gestione del contante a ciclo sicuro e chiuso che genera notevoli vantaggi per il negozio. Tutte le nostre soluzioni sono collegate in rete rendendo disponibili le informazioni e l’analisi dei dati in tempo reale a beneficio di tutti gli attori coinvolti nel ciclo della gestione del contante e si avvalgono di un servizio di assistenza da remoto che assicura un elevato tasso di risoluzione dei problemi in tempi brevi”. Gli elementi basilari sui quali Gunnebo fonda la propria offerta si focalizzano sulla creazione di valore per il cliente che migliora il suo modello di  business con ritorni dell’investimento in tempi brevi. Depaoli ne riporta alcuni esempi: “In primis, le soluzioni di cash management che incrementano l’efficienza e la produttività del personale, aumentano la sicurezza eliminando le rapine, accreditano il giorno stesso l’incasso in banca e ottimizzano i costi di trasporto del contante. Il ritorno dell’investimento per soluzioni a ciclo chiuso è di circa 18 mesi. Inoltre, segnalo la cassaforte Hermetica, che custodisce l’incasso del punto vendita, resiste agli attacchi con il gas o con l’esplosivo effettuati da malviventi ed evita tutti gli inconvenienti legati all’esplosione presso il punto vendita generando un notevole ritorno dell’investimento”. Per Depaoli, oggi, i retailer investono in soluzioni tecnologiche per semplificare e automatizzare le attività non “core” necessarie sul punto vendita. Ciò consente al retailer di concentrarsi sempre di più sulla relazione con il consumatore e sull’aumento della sua soddisfazione con il conseguente incremento sia della fidelizzazione che dei ricavi.

SOLUZIONI PERSONALIZZATE PER OGNI STORE

Riccardo Masti Resposabile Marketing and Sales Retail di Bizerba

Per Riccardo Masti, Responsabile Marketing and Sales Retail di Bizerba, azienda operante nella fornitura di soluzioni di pesatura, affettatura ed etichettatura, “L’attuale scenario richiede una soluzione in grado di gestire in modo fluido le necessità del punto vendita per offrire al consumatore un’esperienza coinvolgente all’interno dello stesso, nell’erogazione sia di servizi che di informazioni: informazioni sul prodotto che sta acquistando, suggerimenti su acquisti e offerte collegate al prodotto. Inoltre, si vuole accompagnare il consumatore durante la sua permanenza all’interno del punto vendita: dettagli sugli ingredienti, suggerimenti su come consumare e abbinare il prodotto sia sugli strumenti direttamente coinvolti nell’acquisto (bilance) sia all’interno del punto vendita (totem)”. Quindi, l’uso di strumenti per la gestione delle code è finalizzato a ottimizzare il tempo trascorso all’interno dei locali e a consentire una migliore organizzazione del tempo per usufruire dei servizi e acquistare o informarsi mentre si attende il proprio turno. Le soluzioni targate Bizerba per i retailer hanno come finalità la gestione dei reparti del punto vendita in modo semplice e completo. “La nostra proposta”, dichiara Masti, “è sempre preceduta dall’analisi delle necessità del retailer sia nel singolo punto vendita che nella rete di punti vendita in caso di aziende strutturate sul territorio”. Bizerba basa la propria offerta su facilità d’uso, personalizzazione, integrazione e affidabilità delle sue soluzioni: dalla preparazione al confezionamento, dal peso-prezzatura fino alla vendita assistita e in modalità self service. In questo ambito, l’elevata flessibilità delle configurazioni degli strumenti permette di personalizzare sia l’aspetto grafico (configurazione delle tastiere con elementi grafici o diverse combinazioni grafiche) nel caso vengano utilizzate bilance pc based (linee KH II, XC, MC) con touchscreen e sia l’interazione con i software di back-office o di digital signage per la visualizzazione di filmati e/o di immagini. Masti sottolinea: “A garanzia della continuità operativa, è stato creato un pacchetto di servizi innovativi denominato My Bizerba , attraverso il quale il nostro personale tecnico, altamente specializzato, offre assistenza da remoto, hot line dedicate, pronto intervento anche nei festivi e nei fine settimana. La presenza capillare su tutto il territorio è garantita dalla rete diretta o tramite nostri rivenditori”. I retailer chiedono di avere strumenti sempre all’avanguardia e innovativi dal punto di vista sia estetico che funzionale. Soprattutto, chiedono sistemi integrati con tutto ciò che compone il parco strumenti del punto vendita. “I nostri strumenti sono integrati con l’infrastruttura software dei clienti per poter condividere sia le informazioni necessarie alla gestione della vendita e sia tutti quei dati necessari all’analisi finalizzata all’ottimizzazione dell’offerta, della gestione dell’uso degli strumenti e all’analisi dell’andamento finanziario del punto vendita”.

SOLUZIONI ALL’AVANGUARDIA PER OTTIMIZZARE LA CUSTOMER EXPERIENCE

Walter Bertozzi Toshiba Global Commerce Solutions Country Sales Leader

Walter Bertozzi, Global Commerce Solutions Country Sales Leader di Toshiba, multinazionale specializzata nell’innovazione tecnologica, così considera l’attuale scenario: “Operiamo in un contesto in continua evoluzione, nel quale i consumatori sono alla ricerca di esperienze di acquisto nuove, piacevoli. Questa tendenza influenza, di conseguenza, il punto di vendita, all’interno del quale il retailer adotta soluzioni volte a soddisfare questa esigenza, arricchendo e personalizzando la customer experience, garantendo servizi efficienti e un check-out veloce e funzionale”. Toshiba Global Commerce Solutions si rivolge ai propri clienti per fornire soluzioni hardware, software e servizi: “Vorrei focalizzarmi su TCxElevate e sulle soluzioni self”, sottolinea Bertozzi, “TCxElevate è una piattaforma di digital commerce integrata nella quale confluiscono tutti i canali di vendita di un retailer, i punti di contatto e le App per creare esperienze di acquisto coinvolgenti per i consumatori, migliorando la produttività e aumentando i profitti. Per affrontare le sfide del mondo digitale e trasformare le operazioni, TCxElevate integra in un’unica piattaforma le soluzioni hw, sw e di business”. In occasione dell’NRF 2018 e dell’EuroCIS 2018, l’azienda ha fatto importanti annunci di prodotto, tra i quali, in particolare, il Self Checkout System 7 con il suo software CHEC. “Stiamo parlando di uno SCO di nuova generazione, caratterizzato da un design accattivante, compattezza e modularità. Abbiamo un team di specialisti che supporta il cliente in tutte le fasi del progetto, dalla definizione della configurazione più adatta al punto vendita, all’installazione, all’addestramento del personale che supervisionerà l’area self, all’avviamento della soluzione”, dichiara Bertozzi. Il Self Checkout System 7 è molto intuitivo: tramite una serie di segnali luminosi, il cliente è guidato step by step nel processo di check-out e lo staff dello store è avvisato in real time in caso sia necessario il loro intervento. Il software Toshiba CHEC migliora l’esperienza di self check-out, velocizzando le operazioni di pagamento, portando maggiore efficienza, convenienza per i consumatori e produttività per i retailer. Bertozzi segnala il TCx800, il nuovo POS All-in-One che combina alla robustezza di un hardware sviluppato specificatamente per retail, la praticità, la compattezza di una macchina All-in-One. “Inoltre, Il D10 che offre le giuste funzionalità al giusto prezzo ai piccoli esercenti che sono alla ricerca di un POS conveniente e di design. La nuova TCxDual Station Printer, con una velocità di stampa di 406 mm al secondo, è la stampante termica più veloce al mondo: stampa barcode, immagini, font diversi a una velocità impressionante”. Toshiba Global Commerce Solutions ha annunciato anche il TCx7-RT1 e il TCx7-ST1, il registratore e il server telematico in grado di trasmettere in real time all’Agenzia delle Entrate i corrispettivi di vendita”. L’offerta di mercato di Toshiba Global Commerce Solutions si fonda sulla centralità del cliente, sul suo essere diventato sempre più esigente in termini di informazioni e di esperienze di acquisto. “Il nostro slogan è Experience the Joy of Shopping che decliniamo attraverso la nostra piattaforma digitale TCxElevate, le nostre soluzioni self e integrando quelle dei nostri business partner, l’applicazione di mobile shopping TCxAmplify, le soluzioni di Digital Signage, oltre alle applicazioni di Loyalty e Promotion per una personalizzazione ottimale delle promozioni”. Richieste dei retailer: “Chiedono soluzioni innovative, soluzioni volte a migliorare la customer experience, ad aiutare  i loro clienti a provare The Joy of Shopping. Ci chiedono consulenza, supporto per implementare al meglio le nuove tecnologie. E, in questo, siamo facilitati dalla conoscenza che abbiamo del mercato, dei clienti e dalle nostre soluzioni”.

SOLUZIONI DIGITALI EFFICIENTI PER IL PUNTO VENDITA

Alessio Gruffè General Manager SES Imagotag Italia

Per Alessio Gruffè, General Manager SES-imagotag Italia, fornitore di soluzioni per l’etichettatura elettronica da scaffale e per la segnaletica digitale a livello mondiale, il punto vendita del futuro sarà omnicanale: “Le soluzioni dedicate allo store devono puntare sulla digitalizzazione dei processi di acquisto e sulla gestione interna del negozio al fine di rendere tutto più veloce ed efficiente, risparmiando risorse e tempo. Le giuste attrezzature o soluzioni devono migliorare l’esperienza di acquisto rendendola più veloce e più completa: poche file alla cassa, informazioni precise sul prodotto, assistenza al cliente. Il commesso del negozio deve essere aiutato in questi termini dalla tecnologia, in modo da potersi soffermare maggiormente sul contatto personale col cliente, piuttosto che su mansioni elementari quotidiane di scarso valore aggiunto”. Come indicato dal claim “Digital for retail now”, SES-imagotag si propone al mercato come partner di fiducia dei retailer per l’utilizzo della comunicazione digitale nei negozi. Offre una soluzione all-in-one per connettere i negozi che combina hardware (etichette elettroniche), software intelligenti e tecnologie wireless che aiutano i rivenditori ad aumentare l’efficienza operativa e tutta una serie di fissaggi adatti a ogni esigenza. “Non solo etichette elettroniche e prezzatura automatica ed efficiente”, sottolinea Gruffè, “ma innovazioni che legano l’acquirente al prodotto aumentato in un’ottica omnicanale che, oggi, sta diventando imprescindibile. Alcuni esempi: la geolocalizzazione dei prodotti, il rilevamento automatico dell’esaurimento scorte sullo scaffale, la pubblicità diretta sull’etichetta stessa. E, per il negozio, una serie di software per la gestione immediata e accurata dei prezzi e la raccolta dei dati in tempo reale”. A livello di hardware, SES-imagotag ha recentemente lanciato la nuova linea Vusion, l’ultima generazione di etichette intelligenti caratterizzate da un design sottile ed elegante, modularità e personalizzazione, batteria a bassissimo consumo e LED con flash immediato, oltre a integrazione sistema NFC, tecnologia E-paper a colori, comunicazione radio multibanda e sistema antitaccheggio: si tratta di un’etichetta particolarmente efficiente. Gruffè aggiunge: “A livello di innovazione software, abbiamo appena lanciato il pagamento dall’etichetta: sfruttando l’NFC (o, in alternativa, un lettore QR code), con un solo tap dello smartphone sull’etichetta, si è indirizzati al carrello on line del prodotto, dove è possibile terminare l’acquisto tramite carta di credito. Una volta terminato il processo, si crea una ricevuta digitale scansionabile all’uscita del negozio, per evitare code. La stessa ricevuta digitale consente lo sblocco automatico di eventuali sistemi antitaccheggio legati al prodotto”. Per Gruffè, il punto vendita di oggi deve essere all’altezza dei canoni di comunicazione a cui l’e-commerce ci ha abituato: fornire informazioni affidabili e aggiornate, garantire interattività tra retailer e cliente. Quest’ultimo deve potersi muovere liberamente tra il canale classico e quello digitale, sfruttando il proprio smartphone. “Alcuni dei retailer più importanti al mondo hanno chiesto il nostro intervento per aiutarli nella trasformazione verso il concetto di phigital, una fusione tra fisico e digitale, che SES-imagotag ha potuto offrire con i suoi servizi innovativi”.

TECNOLOGIE E SISTEMI DI ARREDO MULTIMEDIALI PER IL RETAIL

Andrea Ventura Managing Director di Cefla Shopfitting

Andrea Ventura, Managing Director di Cefla Shopfitting, azienda specializzata nella realizzazione di arredamenti commerciali e in tecnologie di proximity marketing, commenta così il trend di settore: “Lo scenario prossimo prevede l’ingresso delle tecnologie nel punto di vendita, tecnologie focalizzate sulla semplificazione del processo di scelta e di acquisto, automazione di rifornimento sul display (per evitare la rottura di stock), dare sensorialità all’esperienza di acquisto (immagini, suoni, realtà aumentata, simulazioni tridimensionali, etc.). Detto ciò, è ovvio che il sistema di arredo deve fornire soluzioni di vendita con tecnologia integrata”. Recentemente, Cefla Shopfitting ha lanciato sul mercato lo Smart Shelving System, un display espositivo modulare, altamente industrializzato, alimentato a bassissima tensione (24 volt) e al quale si possono integrare sistemi di illuminazione LED, smartlinks per piattaforme di proximity marketing e altri dispositivi utili alla sensorialità. Ventura sottolinea: “La nostra offerta di mercato di fonda sulla capacità del fornitore di arredo di sviluppare il concept insieme al retailer lungo un per percorso che va dal briefing strategico al retail design e che integri le sole tecnologie ritenute necessarie al fine di attuare la strategie del retailer focalizzate sul servizio, sulla semplificazione e sulla sensorialità”. Oggi, per Ventura, i retailer devono sviluppare un sistema di arredo multimediale e richiedono che il loro fornitore sia capace di convogliare nel sistema di arredo tutte le componenti necessarie ai fini di servire al meglio la clientela, componenti che devono essere integrate in un disegno armonico con l’interior design.

SOLUZIONI PER IL PUNTO VENDITA E PER LA CUSTOMER EXPERIENCE

Claudio Garbini Amministratore Delegato di System Retail

System Retail realizza soluzioni tecnologiche e applicazioni software per il punto cassa, la gestione della barriera del punto vendita e della rete dei punti vendita. A livello di scenario, Claudio Garbini, Amministratore Delegato di System Retail, dichiara: “Possiamo dire che, da qualche tempo, viviamo la maggiore propensione dei retailer a identificare il punto cassa quale punto strategico di relazione con il consumatore, investendo sui servizi rivolti al cliente, sulla tracciabilità delle abitudini e comportamenti del consumatore e implementare nuove tecnologie per velocizzare il processo di check-out al punto cassa”. L’appartenenza di System Retail al Gruppo Custom, presente in 68 Paesi con soluzioni hardware, software e servizi, offre all’azienda un notevole vantaggio competitivo: grazie a un know-how condiviso e a progetti in partnership, gli permette di avere una visione a 360 gradi sulle evoluzioni  del mercato e di tarare le offerte in tempo reale per soddisfarne le richieste. Ed è proprio per il mercato della GDO che il Gruppo Custom ha presentato il primo server telematico per le barriere di cassa, un prodotto hardware di elevate prestazioni e dedicato all’invio telematico dei corrispettivi, secondo gli ultimi requisiti normativi legati alla Legge 127/2015. Garbini sottolinea: “Si tratta di un hardware potente e sicuro, adatto anche a barriere con oltre 64 punti cassa. Custom Server RT è sviluppato attraverso l’utilizzo delle più innovative tecnologie degli standard legati ai sistemi di pagamento elettronico e detiene anche il primato di essere stato certificato come primo hardware fiscale italiano che non utilizza più il piombo fiscale, oggi, sostituito da un sigillo digitale elettronico”. Da oltre un decennio, System Retail si occupa di soluzioni software e hardware dirette a ottimizzare la supply chain dei retailer. In tale ambito, EVO Engine è la soluzione software innovativa dell’azienda per rispondere alle esigenze del retailer: sviluppato su piattaforma cloud e accessibile da web, è uno strumento innovativo a disposizione delle diverse competenze aziendali coinvolte nel business. Oltre a ridurre la filiera informatica per la gestione di tutte le store operation dei punti di vendita e della rete, uniformando azioni e comportamenti dei punti cassa, ottimizza i processi decisionali delle diverse competenze aziendali nell’area vendite e controllo di gestione a ogni scontrino. Infine, EVO Engine consente la configurazione centralizzata delle iniziative promozionali e campagne fidelity, il controllo delle iniziative, dei costi, vendite, dei margini e dispone di un modello di BI integrato. Con tale soluzione, System Retail garantisce l’implementazione delle tecnologie più innovative: tecnologie Self Service Check-Out, gestione alla cassa dei servizi di pagamento elettronico, gestione dematerializzazione dei buoni pasto cartacei ed elettronici, ricariche telefoniche, dematerializzazione buoni sconto industriali, carte prepagate privative e gift card, pagamento di utenze. Inoltre, l’applicazione EVO Mobile consente la gestione dei servizi di digital shopping e marketing one to one tramite smartphone. Per Garbini, il mercato si sta orientando verso l’omnicanalità e la comunicazione diretta tra insegna e consumatore: “Stiamo assistendo a una forte propensione da parte del retailer alla ricerca di applicazioni software/mobile e servizi che hanno come finalità la fidelizzazione dei propri clienti e il miglioramento della customer experience. Come System Retail, stiamo investendo in soluzioni software di cassa o mobile strutturate per programmare promozioni e iniziative mirate ai clienti più fedeli o di mass marketing. L’introduzione di servizi centralizzati e rivolti al consumatore che coinvolgono sia lo store on line che il negozio sono una soluzione vincente e di estrema attualità. Semplificano il processo di vendita e mantengono un rapporto diretto tra negozio e cliente”.

SOLUZIONI INNOVATIVE E COMPLETE

Alberto Masserdotti CEO del Gruppo Masserdotti e Fondatore di DominoDisplaycom

Per Alberto Masserdotti, CEO del Gruppo Masserdotti e Fondatore di DominoDisplay.com, lo scenario è in continuo ampliamento, almeno per quanto concerne le soluzioni multimediali e per il digital signage proposti su DominoDisplay.com. “Non ci troviamo difronte a grandi rivoluzioni tecnologiche, ma a una costante implementazione, al perfezionamento e alla diffusione di quelle già esistenti”, dichiara Masserdotti e aggiunge: “Dopo la prima fase di scoperta, affrontiamo ora lo step 2, in cui la tecnologia, sempre più performante e accessibile come il LED, si sta ampiamente diffondendo nei punti vendita di tutti i settori merceologici, dal fashion al food, migliorando la shopping experience. A livello macro, i retailer italiani stanno iniziando a comprendere le potenzialità delle tecnologie per il punto vendita e chiedono soluzioni dalla valenza non soltanto estetica, ma sempre più funzionali alle loro esigenze comunicative”. Da pochi giorni, su DominoDisplay.com è presente la nuova sezione Mobility dedicata a device come tablet, smartphone, wearable e visori per la realtà virtuale: tecnologie targate Samsung che il Gruppo propone in bundle esclusivi per offrire pacchetti già ottimizzati, con App già associate o suggerite e software sviluppati ad hoc per applicazioni specifiche. Masserdotti sottolinea: “Vere e proprie soluzioni chiavi in mano per a target professionali operanti nei più svariati settori merceologici, tra i quali il retail e la ristorazione. La digital transformation coinvolge tutti i settori economici e va nella direzione di una progressiva e inevitabile interazione fra soluzioni large format come totem e display, digital signage e device mobili”. Strumenti che si traducono in soluzioni al servizio del business, finalizzate a ottimizzare le risorse, gestire i processi in modo più efficiente e favorire i flussi di comunicazione. “Le novità DominoDisplay.com si distinguono per la messa a punto di soluzioni in bundle esclusive, non ancora disponibili sul mercato fino ad oggi e collegabili con le proposte large format della nostra offerta”. Quando Alberto Masserdotti ha attivato DominoDisplay.com, ha pensato a come rispondere via web in maniera efficace a 5 esigenze fondamentali connesse alla richiesta di soluzioni multimediali per la comunicazione visiva: una range completa di prodotti hardware forniti da un partner d’eccellenza (Samsung, di il Gruppo è Platinum Partner), un software efficace e collaudato per il Digital Signage (il servizio Palinsesto, giunto a 1.200 installazioni), un valido servizio di creazione di contenuti, una rete di installatori e un servizio di assistenza accessibile in tutta Italia. “Infine, la possibilità di noleggio operativo per chi vuole sempre essere al passo con l’evoluzione tecnologica implementando soluzioni di ultimissima generazione. Questi 5 asset fondamentali sono, ancora oggi, alla base della nostra attività”, dice Masserdotti che, poi, sottolinea le richieste provenienti dai retailer: “I retailer chiedono tecnologie sempre più fruibili e funzionali in grado di rispondere alle proprie esigenze di comunicazione e, per farlo, cercano un partner in grado di guidarli nella scelta e nella gestione della soluzione più adatta”.

SOLUZIONI PER IL RETAIL: FLESSIBILI E BASATE SUI BISOGNI

Giulio Berzuini Industry Unit General Manager Retail Group Channel Organization Senior VP di DATALOGIC

Il Gruppo Datalogic opera nella progettazione e nella produzione di lettori di codici a barre, mobile computer, RFID, sensori per la rilevazione, misurazione e sicurezza, sistemi di visione e marcatura laser. Giulio Berzuini, Industry Unit General Manager Retail Group Channel Organization Senior VP di Datalogic, valuta così l’attuale scenario: “In generale, ritengo che il retail stia vivendo una forte evoluzione. È un settore in vera e propria ebollizione. Se guardiamo indietro di 5 o 10 anni, c’erano soltanto casse con il POS. Oggi, la percentuale di esse si è abbassata di circa il 50%: nel grocery, si sono fatti avanti strumenti di self-checkout, di self-shopping e di mobile payment che rendono sempre più veloce il processo di acquisto presso i punti vendita”. Inoltre, Berzuini aggiunge: “In questo ambito, come Datalogic, siamo fortemente presenti. È ovvio che restano alcuni punti cassa tradizionali, ma il cliente ha sempre più la possibilità di fare la spesa in crescente autonomia: si pensi, per esempio, all’impiego del self-shopping. A mio avviso, inoltre, la crescita dell’e-commerce sta incentivando i canali fisici del retail a trasformarsi sul versante digitale e qui Datalogic gioca un ruolo strategico grazie all’esperienza nel settore e alle tecnologie che ormai da 45 anni continua a sviluppare”. Tra le soluzioni lanciate da Datalogic, in particolare, Berzuini segnala il Joya Touch A6, il nuovo dispositivo multifunzione Android destinato al mercato retail. La flessibilità del dispositivo lo rende adatto a numerosi utilizzi, tra i quali spiccano il self-shopping, la vendita assistita, l’inventario e il controllo degli accessi. Joya Touch A6 è disponibile in due modelli, uno con impugnatura a manico di pistola con un pratico grilletto per la scansione dei codici a barre e l’altro in versione palmare, simile a uno smartphone. In particolare, gli utenti possono passare da un modello all’altro con estrema facilità, in base alle applicazioni e alle preferenze. Si tratta del primo device nel suo genere che utilizza la tecnologia di ricarica wireless che permette di evitare di dover pulire i connettori di ricarica del dispositivo e delle culle: in particolare, questa speciale caratteristica riduce radicalmente i costi di manutenzione e, allo stesso tempo, aumenta la durata di vita del prodotto. Per quanto riguarda gli elementi basilari sui quali Datalogic fonda la propria offerta al mercato, Berzuini dichiara: “Crediamo che a guidare i prodotti non sia la tecnologia, ma i bisogni: è per questo motivo che Datalogic guarda con sempre maggiore attenzione ai clienti per predisporre soluzioni in grado di soddisfarne le necessità. Tutti gli input che ci arrivano dal mercato li passiamo in modo strutturato al Product Marketing e quindi alla nostra divisione Ricerca e Sviluppo. Puntiamo all’innovazione tecnologica all’avanguardia con valore aggiunto per distinguerci dalla concorrenza”. Quindi, nell’ambito retail, Datalogic parte dall’analisi non soltanto delle necessità presso le casse, ma anche di tutto il percorso di shopping experience presso gli store, passando per il magazzino e il distribution center, dove Datalogic stessa offre soluzioni di logistica avanzata particolarmente competitive. “Notiamo un approccio diverso da parte dei Millennials nei confronti del modo di fare la spesa”, commenta Berzuini, “hanno un rapporto diverso con la tecnologia, con il tempo e con le nuove modalità legate alla multicanalità”. Passando alle richieste del mondo retail, Berzuini dichiara: “Dipende dai formati, se food o non food, ma, in generale, c’è una grande fame di tecnologie innovative. I retailer sono molto interessati a tutto ciò che potenzialmente può rivoluzionare il punto cassa e Datalogic è molto attenta a valutare la varie alternative tecnologiche che stanno apparendo all’orizzonte”.

POS: SEMPLICITÀ DI UTILIZZO E GARANZIA DI SICUREZZA

Andrea Serra Vice President and Country Manager di Verifone Italia

Per Andrea Serra, Vice President and Country Manager di Verifone Italia, società specializzata in secure electronic POS solutions, “Tutte le categorie merceologiche dimostrano grande interesse per le modalità di pagamento innovative, dove il POS si integra con lo smartphone. I merchant sono disponibili a provare nuove soluzione purché non vi siano canoni fissi onerosi. La filosofia pay per use risulta sempre la più gradita. Per la ristorazione, il food e il petrol, aumenta l’attenzione per la riduzione del numero di POS da collocare sulle rispettive postazioni: un POS per ogni tipo di carta o transazione risulta sempre più inaccettabile”. In generale, lo small business e i professionisti sono ancora diffidenti in merito ai pagamenti elettronici e considerano le fee sulle transazioni ancora troppo gravose. Nella ristorazione, diventano sempre più importanti i totem di pagamento e il pagamento digitale al tavolo. “Per il food e il fashion più economico, dopo aver analizzato i risultati mediocri dell’e-commerce”, sostiene Serra, “diventa importante sfruttare il punto vendita come base per l’acquisto assistito dei prodotti non presenti sugli scaffali. In generale, si assiste a una generale attenzione alla profilazione del cliente che però spaventa per le problematiche legate alla privacy”. Verifone si confronta costantemente con i merchant italiani per offrire soluzioni per il punto vendita che consentano di creare nuove opportunità di business e di implementare tutte le novità del mondo dei pagamenti. I nuovi prodotti sono pensati per rendere possibile l’utilizzo di più applicazioni in contemporanea sullo stesso sistema di pagamento in modo da eliminare l’utilizzo di POS dedicati a un solo tipo di transazione. Serra sottolinea: “Ciò è stato possibile utilizzando sistemi operativi largamente diffusi e potenti terminali pensati per supportare le attuali e future esigenze dei merchant. I sistemi rispondono come sempre agli standard di sicurezza più rigorosi, ma sono studiati per rendere possibile l’utilizzo delle app presenti e future. Le applicazioni, certificate e raccolte su uno Store Verifone, sono installabili da end user con la stessa logica delle App degli smartphone”. Quindi, le soluzioni sono pensate per preservare l’investimento garantendo l’adeguamento dei sistemi a tutte le innovazioni che quotidianamente si presentano nel mondo dei pagamenti: l’obiettivo consiste nell’offrire terminali di facile utilizzo e capaci di resistere all’operatività del punto vendita. Sul versante delle novità lanciate sul mercato, Serra sottolinea: “La nuova offerta Verifone copre tutte le discipline del pagamento via POS: cassa, POS mobile o desktop, unattended. Sicuramente, Carbon apre nuovi scenari e modifica tutti i paradigmi della vendita. È il nuovo concetto di cassa non più legata ad una sola postazione di pagamento: è una famiglia di prodotti che permette di avere all’interno del negozio una cassa utilizzabile sia dal desktop sia nella fase di proposizione face to face con il cliente. L’abbinamento di un tablet Android (da 10 o da 8 pollici), di un POS e di una stampante consente di condividere con il consumatore un’esperienza di acquisto nella quale navigazione su Internet, uso di App e pagamento ai massimi livelli di sicurezza si integrano in modo semplice ed efficace. Alla linea Carbon si aggiunge la famiglia Engage: la nuova offerta di terminali di pagamento con i massimi livelli di sicurezza, affidabilità e capacità elaborativa presente sul mercato”. Per quanto attiene alle richieste dei retailer, nel settore di Verifone, Serra segnala l’utilizzo di soluzioni di semplice implementazione con il massimo grado di sicurezza per eliminare qualsiasi tipo di frode, l’adeguamento immediato agli standard richiesti dal mondo dei pagamenti per eliminare qualsiasi contenzioso con enti certificatori, circuiti di pagamento e acquirer, la pronta risposta alle novità sulle modalità di pagamento con particolare attenzione alle App utilizzabili da smartphone, oltre ad appositi facilitatori per la proposizione e la vendita dei prodotti pensati per rendere agevole il pagamento del consumatore e tutto ciò in modo da agevolare l’integrazione tra punto di vendita ed e-commerce.

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E APPROCCIO GREEN

William Pagani Group Marketing Director di Epta

Lo scenario delle attrezzature per la GDO evolve rapidamente: è un mercato altamente dinamico, dove i player si confrontano con competitor di tutto il mondo. “In primo luogo”, dichiara William Pagani, Group Marketing Director di Epta, gruppo multinazionale specializzato nella refrigerazione commerciale, “l’obiettivo consiste nel proporre una soluzione globale che possa essere personalizzata a livello locale per rispondere alle esigenze dei singoli Paesi. Anche in virtù dell’Emendamento di Kigali e, in Europa, del secondo step di riduzione dei gas fluorurati previsto dall’F-gas Regulation, i produttori di attrezzature refrigerate per gli store si stanno sempre più orientando verso soluzioni green, a favore di un’eliminazione progressiva degli HFC ad alto GWP. Con l’obiettivo di risparmiare energia e di abbattere le emissioni, un’ulteriore tendenza prevede la chiusura dei banchi refrigerati con vetri ad alta tecnologia isolante e frameless”. Epta ha recentemente lanciato sul mercato GranSesia a marchio Costan, il banco semiverticale a temperatura negativa che consente di creare isole inedite per una nuova prospettiva nell’area surgelati. “Si tratta”, sottolinea Pagani, “di un sistema moderno e funzionale che completa la gamma Granfit creata per arredare le aree freschi e surgelati con un’unica serie di prodotti dal design coordinato. La speciale configurazione di GranSesia, con vetri dritti e un’altezza di soli 1.480 mm, è studiata per offrire ai consumatori un punto di vista originale per vivere lo spazio dedicato al sottozero”. La vetrina potenzia l’appeal delle referenze al suo interno ed evidenzia quelle in presentazione negli altri banchi dell’area. L’elevato risparmio energetico della soluzione e la disponibilità della versione a refrigerante naturale rappresentano ulteriori plus. Per Epta, il successo di un punto vendita dipende anche dalla memorabilità dell’esperienza dell’individuo, andando oltre il tradizionale focus sul prodotto. “Epta ridefinisce le strategie espositive con nuove semantiche volte a rendere la shopping experience un’immersione in un ambiente d’atmosfera e di design”, afferma Pagani e aggiunge “in quest’ottica, l’expertise acquisita nel corso degli anni dai nostri 7 marchi e i costanti investimenti in R&D convergono verso un obiettivo comune: lo sviluppo di nuovi sistemi affidabili e tecnologicamente all’avanguardia”. L’approccio green mixato con la conoscenza globale del settore e con la gestione diretta di ogni fase permette di proporre soluzioni che coniugano qualità, versatilità ed estetiche di grande impatto visivo, assicurando sostenibilità e innovazione. Richieste del mercato: Pagani segnala che i retailer sono impegnati sia a investire nel canale digitale che a ripensare gli assortimenti e, con essi, il concept stesso dei negozi. Cercano di integrare strategicamente questi due aspetti, in un’ottica di omnicanalità. L’obiettivo prioritario è offrire al cliente un plus che si traduca in servizi orientati a favorire la massima praticità nell’esperienza d’acquisto, come l’on line shopping e la disponibilità dei prodotti 24 ore su 24. I retailer si aspettano soluzioni capaci di combinare prestazioni elevate, massimo risparmio energetico e la migliore conservazione degli articoli. “Epta, per esempio, ha lanciato gli #EPTAbricks, innovativi armadietti refrigerati creati per essere installati in diversi punti di interesse in prossimità di un punto vendita, nelle stazioni o nelle aziende per permettere ai consumatori di ritirare, in tutta flessibilità, i prodotti acquistati sui siti web delle catene della GDO: un sistema che supera la tradizionale distinzione tra negozio fisico e virtuale, posizionandosi come alternativa intelligente al Drive”. 

 

Marco Mancinelli