Gestione efficace del processo di reso con sorting dedicato e ventilazione put to light: un progetto firmato Pupa e KFI

Gestione efficace del processo di reso con sorting dedicato e ventilazione put to light: un progetto firmato Pupa e KFI

Vota questo articolo
(0 Voti)

LO SCENARIO: le nuove sfide della distribuzione.

Un fattore chiave nel nuovo scenario distributivo, risiede nella capacità di gestire la complessità delle richieste dei clienti finali: dove prima si poteva consegnare ai big dealer e lasciare a loro l’onere della distribuzione capillare ai singoli rivenditori ora, anche per i grandi marchi, si è riscontrata la necessità di affrontare consegne numericamente molto più alte e più esigue dal punto di vista quantitativo. Per completare il quadro, è necessario sottolineare l’impatto del necessario aumento di referenze per poter mantenere inalterato il fatturato. La frammentazione e la capillarità del delivery, insieme alla tracciabilità dei lotti, stanno quindi diventando sempre di più fattori chiave per il successo di un’azienda.

 LA SFIDA: ottimizzare il processo di gestione dei resi.

PUPA “icona dello stile e della qualità italiana” è un’azienda che da 30 anni realizza e distribuisce prodotti cosmetici in Italia ed in 67 paesi del mondo, promuovendo gli autentici valori del “made in Italy”. In Italia la rete di distribuzione comprende circa 4.500 profumerie, mentre in Europa è presente in Francia Austria, Romania, Slovacchia, Ungheria e Repubblica Ceca - anche con punti vendita diretti -. 

La vocazione spiccatamente tecnologica dell’azienda ha portato PUPA a contattare KFI per analizzare insieme i vari processi distributivi e verificare eventuali aspetti migliorabili. Dall’analisi congiunta è arrivata la conferma di un sospetto: mentre il sell out è presidiato in maniera ottimale, la gestione dei resi risulta essere l’aspetto più problematico del processo della supply chain.

In particolare, si è riscontrata la necessità di efficientare il processo di gestione dei resi provenienti da profumerie, distributori e negozi. KFI si è quindi posta a fianco dell’azienda per verificare i processi in essere, quali le aree migliorabili e quale l’approccio più performante per soddisfare le aspettative di un’azienda a impronta così marcatamente tecnologica.

Il primo passo è stato quindi lo studio e l’esame delle modalità di gestione del processo: precedentemente all’intervento, i resi arrivavano in azienda con una semplice distinta di contenuto; il riscontro dei materiali presenti all’interno dei colli veniva effettuato manualmente, attraverso un processo molto veloce ma decisamente impreciso. Certificare in maniera inequivocabile i prodotti restituiti dalla profumeria o dal punto vendita è risultato essere la prima necessità dell’azienda. La seconda richiesta a KFI è stata quella di gestire in maniera efficiente il magazzino, con una ricaduta positiva sul ricondizionamento, ovvero l’invio di parte dei resi nel canale degli outlet. Precedentemente, per ricondizionare una categoria di prodotti era necessario aprire manualmente tutti i pacchi giacenti in magazzino, dividere i prodotti per categoria merceologica e verificarne le condizioni. Questo tipo di processo aveva naturalmente un costo alto in termini di forza lavoro, una gestione imprecisa delle effettive giacenze del magazzino e il rischio – in mancanza di un controllo continuo – di trovare prodotti scaduti o in cattive condizioni, e quindi inutilizzabili.

LA SOLUZIONE: processi snelli, precisi e veloci con ridottissimo margine d'errore.

Grazie alla logica collaborativa tra le due aziende, è stato studiato un processo di sorting in grado di combinare le richieste di PUPA e garantire una gestione efficiente del processo di reso e di ricondizionamento. In particolare utilizzando una tecnologia basata sul put to light, sono state progettate delle postazioni basate sulla logica di ventilazione multireferenza vs monoreferenza: al momento del ricevimento, i colli vengono aperti e i prodotti scannerizzati. Contemporaneamente, lo scanner invia un segnale che si traduce in un impulso luminoso che consente all’operatore di collocare in maniera intuitiva al posto giusto il prodotto in uno dei molti vassoi presenti sulla rastrelliera creata da hoc. In questo modo si ha la certezza automatica di aver suddiviso i prodotti in maniera precisa, senza sprechi e in maniera veloce. Inoltre i singoli vassoi sono già pronti per essere confezionati, garantendo quindi una messa a stock univoca. Il software progettato appositamente da KFI permette inoltre di scegliere la modalità di sorting a seconda della tipologia di ordine di reso: dopo la verifica del contenuto del collo, infatti, il software compie un’analisi qualitativa e quantitativa e poi propone le diverse opzioni di stoccaggio che possono essere funzionali per quel dato reso. Inoltre si possono lavorare ordini più voluminosi o identificare in tempo reale quali prodotti risultano essere fuori gamma e quindi non ricondizionabili.

La soluzione proposta da KFI oltre a snellire e velocizzare il processo, ha inoltre il pregio di avere margine di errore estremamente basso (sotto l’1 per mille) e di essere di facile utilizzo: non sono infatti necessari corsi di formazione poiché in media dopo pochi minuti, l’operatore è già in grado di operare autonomamente. Per l’implementazione di questo progetto, KFI ha scelto la tecnologia di Honeywell Safety & Productivity Solutions per l’elevata qualità e innovazione.

A PROPOSITO DI KFI

KFI è leader nell’implementazione di soluzioni integrate per la tracciabilità e la codifica prodotti per la gestione di tutte le fasi della Supply Chain: Produzione, Logistica e Distribuzione. É system integrator in grado di affiancare il cliente nella scelta di soluzioni tecnologiche avanzate in tutte le fasi del progetto, dall’analisi alla pianificazione, dalla manutenzione all’assistenza post-vendita. Con sede principale a Binasco (Milano) e una rete commerciale capillare su tutto il territorio nazionale è il partner strategico in grado di offrire soluzioni software, hardware e finanziarie con una formula All-in, per le tecnologie Auto-ID, Mobile & Wireless, Voice, RFid, Sistemi di Pagamento Elettronico certificati. KFI produce in Italia e commercializza in tuttoil mondo sistemi Stampa - Applica Etichette e Sistemi di Stampa Termica OEM (Bucket e Kiosk). Distribuisce e integra prodotti e soluzioni sviluppati da marchi leader a livello mondiale: Zebra Technologies e Honeywell Scanning Mobility & Voice.