L'espansione di One Express corre in tutta Europa

L'espansione di One Express corre in tutta Europa

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il proposito di rendersi competitivi nel Vecchio Continente, non è per il Network One Express consapevolezza recente. Già dal 2012 il Gruppo si era reso protagonista della fondazione del circuito ALLNET (The Alliance of Networks) coinvolgendo la francese Palet System, la tedesca Online Systemlogistik e la britannica Palletforce in una cooperazione paritetica fondata sul rispetto di ruoli equivalenti e su un’azione logistica capillare dentro e fuori i rispettivi confini nazionali.

 

Nei mesi scorsi One Express ha compiuto il passo successivo, arrivando a realizzare consegne in tutt’Europa, tutti i giorni, in 24/48/72 ore: un Servizio partito dalla copertura di Francia, Germania, Inghilterra, Austria, Paesi Bassi e Paesi dell’Est Europa, giunto oggi a toccare anche la Spagna, il Portogallo e i Paesi Scandinavi. Una crescita rapida e incessante che ha potuto avvalersi del supporto dell’innovazione tecnologica grazie all’automazione e ai sistemi di access point, funzionali alle analisi, alle stime, al monitoraggio degi hub e alla garanzia di una consegna impeccabile.

Se la vocazione si è mantenuta inalterata, dal 1° dicembre 2017 la Rete One Express è riuscita ad applicare la formula – rodata in Italia e ancora inedita all’estero – che trasforma i Partner europei in veri e propri Affiliati, potenziando il quadro dei Servizi ad essi rivolti e standardizzando il sistema di condivisione informatica dei dati, fondamentale per parlare la stessa lingua e per garantire efficienza nei Servizi e nell’Assistenza.

Quest’ulteriore apertura territoriale non depone l’accordo con i pallet network aderenti ad ALLNET – tutt’ora in essere – ma prevede un’espansione su scala internazionale che riesca nell’obiettivo di abbracciare l’intera Europa. La fase successiva riguarda il consolidamento nell’Europa occidentale – dove sussiste il flusso più considerevole del traffico in e out dall’Italia – per proseguire poi su Paesi come la Turchia e il Marocco, caratterizzati da una maggiore difficoltà di transito e da volumi inferiori, ma che al contempo da marginalità più elevate.

Slide background

PUBLISHING

4.0

MEDIA

experience